Progetto "Digitale Comune" - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

archivio notizie - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Progetto "Digitale Comune"

 

Digitale Comune è il progetto della Regione Emilia-Romagna, realizzato insieme con Lepida ScpA, dedicato alla trasformazione digitale dei servizi online dei Comuni, per accompagnare le Amministrazioni nel processo di innovazione e supportare i cittadini con informazioni e formazione dedicati, affinché il digitale sia davvero un bene comune e alla portata di tutti.

Dalla richiesta di certificati demografici alle spese per il parcheggio, dai pagamenti delle rette per i servizi scolastici alla prenotazione di appuntamenti, la trasformazione digitale porta notevoli benefici: eliminazione di tempi e code, disponibilità oraria maggiore, nessuna necessità di spostamento. Benefici ancora più evidenti in tempi di "pandemia".

Il progetto Digitale Comune è stato realizzato grazie a 2.161.700 euro messi a disposizione a fine 2020 dal Ministero per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale nell’ambito dell’accordo tra la Regione Emilia-Romagna e il Dipartimento per la trasformazione digitale.
Le risorse disponibili sono state integrate con ulteriori 500 mila euro investiti dalla Regione Emilia-Romagna per il sostegno dell’iniziativa.

Digitale Comune si è sviluppato con la partecipazione di tutti gli enti dell'Emilia-Romagna e rientra nelle azioni previste nell’ambito dell'Agenda Digitale - Data Valley Bene Comune.
Lo scopo è consentire l’accesso ai servizi online della PA tramite SPID, il sistema pubblico di identità, completare l’integrazione con la piattaforma pagoPA per usarla per i pagamenti verso le amministrazioni, rendere accessibili i servizi online degli enti della Regione da smartphone, attraverso l'app IO.

L’obiettivo è ambizioso: nel rispetto delle disposizioni normative introdotte in materia di digitalizzazione dei servizi pubblici e dei requisiti previsti per l’accesso alle risorse rese disponibili dal Ministero, entro la fine dell’anno 2021, almeno il 70% dei servizi di pagamento di ciascun ente deve essere integrato con pagoPA, tutti i servizi online della PA devono interagire con SPID e ogni ente deve esporre di almeno 10 servizi su app IO.

Percorsi di formazione
Dal 14 settembre partono gli incontri formativi online per approfondire la conoscenza su SPID, pagoPA e app IO. Gli incontri sono aperti a tutte le persone che abitano in Emilia-Romagna e sono in lingua italiana e inglese. La partecipazione è aperta e gratuita, ma è necessario iscriversi.

Accesso ai servizi della PA con SPID: per i senior rimane il servizio illimitato degli SMS
Assieme a sindacati e associazioni delle persone con disabilità, la Regione Emilia-Romagna accompagnerà le fasce più deboli nel processo di migrazione, per non metterle in difficoltà rispetto all’utilizzo di strumenti digitali e informatici. Con le organizzazioni sindacali dei pensionati è stato condiviso un piano di lavoro che porterà all’attivazione di un percorso di formazione, informazione, accompagnamento e monitoraggio, per sostenere l’utenza più anziana nella migrazione a LepidaID.
Dall’inizio del mese di settembre 2021 alcune novità riguarderanno la gestione delle OTP, generate volta per volta e comunicate da Lepida agli utenti per accedere allo SPID.
Le persone nate prima del 1946 potranno continuare a usufruire dell’invio dell’OTP illimitato via SMS. Per le persone nate dal 1946 al 1956, la migrazione avverrà nell’arco di 8 mesi. Per tutti gli altri Lepida garantirà fino a un massimo di 4 accessi con OTP via SMS a quadrimestre, per una quota massima di 12 SMS annui.
Utilizzando la app LepidaID, che consente una generazione semplice e veloce dei codici OTP, gli accessi saranno invece illimitati.

Visita Digitale Comune

FAQ relative a LepidaID

FAQ e Tutorial video relativi all’utilizzo dell'App LepidaID

Volantino

Pubblicato il 
Aggiornato il