Fase di attenzione per gli incendi boschivi - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

archivio notizie - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Fase di attenzione per gli incendi boschivi

 

Dal 30 giugno al 30 settembre 2018 è attiva la fase di attenzione per gli incendi boschivi, su tutto il territorio regionale. 

Presso la sede dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, dalle 8 alle 20 è attiva la SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente), come prevede il Piano regionale antincendio boschivo.
In orario notturno è attivo un servizio di reperibilità H24, alle chiamate d’emergenza rispondono le sale operative dei Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco.

Se si avvista un incendio
Ecco i numeri da memorizzare:
115 Pronto Intervento Dipartimento Vigili del Fuoco
1515 Emergenze Ambientali Carabinieri Forestale
La telefonata è gratuita: vanno indicati nome e cognome, il numero da cui si sta chiamando, la località che sta bruciando e le dimensioni dell’incendio; prima di riagganciare, attendere la conferma del messaggio ricevuto.

Divieti da rispettare
Nella fase di grave pericolosità, all’interno delle aree forestali:
- divieto assoluto di accendere fuochi o strumenti che producano fiamme, scintille o braci (barbecue, fornelli a gas…)
- divieto di accendere fuochi di legna o residui vegetali
- divieto di pulizia dei pascoli e dei terreni mediante abbruciamento delle stoppie e sono vietati anche gli abbruciamenti controllati di materiale vegetale.

Cosa rischia chi viola le prescrizioni
Chi viola le prescrizioni o adotta comportamenti che possono innescare un incendio boschivo rischia sanzioni fino a 10.000 euro. Sotto il profilo penale, è prevista la reclusione da 4 a 10 anni, se l’incendio è doloso (provocato volontariamente); da 1 a 5 anni, se viene causato in maniera involontaria (per negligenza, imprudenza o imperizia). Chi provoca un incendio può inoltre essere condannato al risarcimento dei danni.

Per ulteriori info visita la pagina dedicata della Protezione civile dell'Unione Valli Reno Lavino e Samoggia 
o quella dell'Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile


Pubblicato il 
Aggiornato il