Oxidiana - danza contemporanea - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Eventi - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Oxidiana - danza contemporanea

ore 21 - Teatro Ridotto, (Lavino di Mezzo, via Marco Emilio Lepido, 255 - Bologna)

Coreografie: Antonio Bissiri

Interpreti: Chiara Toniutti, Miriam Re, Salvatore Sciancalepore, Samuele Arisci

Produzione: Prendashanseaux Compagnia di Danza e Fotografia

Il Teatro Ridotto - La Casa della Culture e dei Teatri inaugura la Stagione 2019 Qui Ora, con una performance giovane e innovativa di danza contemporanea, che utilizza la forza dell’immagine fotografica, i corpi espressivi dei danzatori, la musica e i suoni per creare molteplici suggestioni.

È partendo dal territorio, Pau, un piccolo paese della Sardegna ai piedi del Monte Arci sorgente di ossidiana nel Mediterraneo, che la riflessione su questo particolare materiale inizia.
L’ossidiana è un vetro vulcanico. Le condizioni di raffreddamento rapido della lava donano l’omogeneità strutturale e la vetrosità che contraddistingue questo materiale. Questo primo dialogo con il vetro vulcanico, che conserva le stesse proprietà del vetro lavorato dall’uomo, pone attenzione sul tema del tempo e delle consistenze in costante relazione.
Il riflesso è un’altra delle caratteristiche tipiche dell’ossidiana. Essa però non riflette come uno specchio, ma il suo riflesso è così singolare e intimo che quasi pare non voglia farsi notare. Questo è il secondo stimolo attraverso il quale la compagnia ha portato avanti la ricerca coreografica. Il riflesso di se stessi, ma anche la continua dualità dell’uomo.
La sua struttura, l’opacità, la duttilità. La compagnia proietta sul fare artistico le particolarità scoperte nel vetro vulcanico. Tra la cristalloterapia e allineamento dei chakra, ecco che le parole d’ordine di questo percorso sperimentale si palesano: Tempo, Consistenze, Riflesso, Spazio.
In un ambiente scuro, come l’ossidiana, e attraverso l’unione di danza e fotografia la compagnia racconta la dualità a cui l’individuo è inesorabilmente costretto, in cui ciascuna delle due parti può essere compresa solo in relazione al tutto.

La performance nasce nell’ambito della residenza artistica Terre dal Cuore di Vetro, realizzata con il sostegno del Museo dell’Ossidiana di Pau, dell’Associazione Menabò e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Prendashanseaux è un orizzonte che nasce nel 2013 dall’incontro di due giovani sardi: Antonio Bissiri, coreografo e danzatore, e Fabio Sau, fotografo. Due volti, due anime, due linguaggi in apparenza distanti, danza e fotografia, si intrecciano e sono il fulcro della poetica di questa compagnia.
Nel 2016 Prendashanseaux si costituisce ufficialmente Compagnia di Danza e Fotografia associazione culturale, un laboratorio permanente, un luogo di incontri e contaminazioni, sperimentazioni continue, una riflessione sull’arte e i linguaggi, un viaggio radicato nella storia e proiettato in un futuro da aspettare, sognare, costruire e di cui ancora bisogna dire tutto. La compagnia ha due terre nelle quali si muove: la Sardegna, luogo d’origine e fonte d’ispirazione dei due fondatori, e l’Emilia-Romagna. Il mondo, tuttavia, è la casa ideale di Prendashanseaux.

Evento Facebook

Ingresso
Intero € 10,00, Ridotto € 8,00 (Tessera AICS, COOP, Card Musei Metropolitani, Youngercard)

Info e prenotazioni
349/7468384 - 333/9911554 - teatroridotto@gmail.com

Come raggiungere il Teatro Ridotto
Bus 87 e 13 (solo serale) dal centro di Bologna e Anzola dell'Emilia.
Inoltre il teatro organizza il servizio di car sharing: 349.7468384

Scarica la locandina della stagione 2019 del Teatro Ridotto

Con il patrocinio del Comune di Casalecchio di Reno.

  • categoria: Cultura
  • orario: 21.00
  • dove: - Bologna - Teatro Ridotto (Via Marco Emilio Lepido, 255)
  • quando:
  • telefono: 349.7468384
  • e-mail: teatroridotto@gmail.com
Pubblicato il 
Aggiornato il