Elezioni regionali 26 gennaio 2020 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Consultazioni elettorali  >  Elezioni regionali 26 gennaio 2020 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Elezioni dell'Assemblea legislativa e del Presidente della Giunta della Regione Emilia-Romagna

Quando si vota
Si vota domenica 26 gennaio 2020 dalle ore 7.00 alle ore 23.00. 

Dove si vota
I seggi elettorali sono ubicati:
Scuola media Galileo Galilei, Via Porrettana 97 - sezioni: 1-2-3-4-25-26
Scuola elementare Garibaldi, Via dello Sport 1 - sezioni: 5-6-7-8-9-10-11
Scuola elementare Ciari, Via Dante 8 - sezioni: 12-13-14-15-16-17-18-19-20-38
Istituto Tecnico Salvemini, Via Pertini 8 - sezioni: 21-22-23-24-35-36
Scuola elementare XXV Aprile, Via dei Carracci 21 - sezioni: 27-28-29-30-39
Istituto statale comprensivo di Ceretolo (Scuola media), Viale della Libertà 3 - sezioni: 31-32-33-34-37

Cosa serve per votare
Per poter votare occorre che l'elettore esibisca al seggio:
a) la tessera elettorale personale
b) unitamente alla carta d'identità o altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato da una  Pubblica Amministrazione, per  esempio: patente, passaporto, libretto  di  pensione, tessera  di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale ecc..

La tessera e il tagliando elettorale  
Per il rilascio delle tessere elettorali, dei duplicati  e dei tagliandi adesivi  lo Sportello elettorale osserverà la seguente apertura:
da lunedì 13 a giovedì 20 gennaio 2020:
lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00
giovedì dalle ore 11.30 alle ore 18.30
sabato dalle 8.ore 30 alle ore 12.00 
venerdì 24 e sabato 25 gennaio 2020: dalle ore 8.00 alle 18.00
domenica 26 gennaio dalle ore 7.00 alle ore 23.00

È possibile richiedere il duplicato della tessera presentando un’apposita dichiarazione.
Chi fosse impossibilitato può delegare al ritiro una terza persona, che si deve presentare con la dichiarazione di smarrimento/deterioramento/furto e la delega al ritiro corredata da copia di un documento di identità/riconoscimento dell’interessato.

Gli scrutatori e loro nomina
Il seggio è composto da un presidente, da quattro scrutatori e da un segretario. 
La Commissione Elettorale Comunale procede alla nomina, per ogni sezione elettorale del Comune, degli scrutatori compresi nell'Albo comunale, riservando 39  nomine  a  coloro che  si trovano nella condizione di disoccupato/a e inoccupato/a.

Elettori che possono votare a domicilio
Sono ammessi al voto domiciliare:
a) gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano
b) gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi previsti dall'art.29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 ( e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione dei consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).
L'elettore interessato deve fare pervenire all’Ufficio elettorale comunale , entro lunedì 6 gennaio (termine non perentorio):
- una domanda di ammissione al voto domiciliare, a cui devono essere allegate:
- una copia della tessera elettorale,
- idonea certificazione sanitaria rilasciata da un medico preposto dell'AUSL che dovrà riportare le specifiche formulazioni normative: le condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali o la prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato.

Elettori affetti da gravi infermità
Gli elettori affetti da gravi infermità (i ciechi, gli amputati delle mani e gli affetti da paralisi o altro impedimento di analoga gravità) che necessitano nelle operazioni di voto dell'assistenza in cabina di un accompagnatore, possono:
1) individuare come accompagnatore un qualsiasi elettore della Repubblica;
2) richiedere all'Ufficio Elettorale del Comune l'apposizione sulla tessera elettorale di un particolare timbro (AVD) che eviterà loro di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico. La richiesta deve essere corredata di apposita  certificazione sanitaria, rilasciata dall'AUSL, attestante  l'impossibilità permanente ad esercitare autonomamente il diritto di voto. 
Per avere informazioni relativamente agli orari di apertura degli ambulatori dell’AUSL per il rilascio delle certificazioni sanitarie potete telefonare o consultare il sito web del Comune nello spazio dedicato alle consultazioni elettorali regionali.

Pubblicato il 
Aggiornato il