Eremo di Tizzano - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Vivere Casalecchio  >  Itinerari turistici  >  Eremo di Tizzano - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

L'Eremo di Tizzano

L'Eremo di Tizzano può essere considerato uno dei luoghi più suggestivi del Comune di Casalecchio di Reno. Arrivati in cima dopo un paio di km. di salita si gode uno splendido panorama: lo sguardo spazia su tutta la pianura bolognese: si può scorgere sulla destra la valle del Reno, di fronte il Santuario di San Luca per arrivare, in assenza di foschia, fino al Monte Mario e a Badolo. 
Il complesso monastico dell'Eremo è costituito da molti edifici. La facciata ha linee semplici, stile razionale barocco bolognese. All'interno una navata unica, alta e luminosa con sei cappelle laterali collegate fra loro da stretti passaggi. I monaci Camaldolesi iniziarono a costruirlo nel 1665. I lavori furono terminati, con non poche difficoltà, solo nel 1741. Nel 1799 la chiesa di Tizzano fu chiusa dal direttorio francese, e divenne parrocchia.

Da segnalare il bellissimo Crocefisso cinquecentesco in legno d'olivo, nella seconda cappella sulla sinistra, alla base del quale è riposto un reliquiario che si dice custodisca frammenti della Vera Croce ed altre reliquie a testimonianza della Passione di Cristo e l'altare, situato nella prima cappella laterale di destra, dedicato alla Beata Lucia da Settefonti che apparteneva allo stesso Ordine Monastico dei Camaldolesi. Nell'antica sacrestia sono conservati arredi di culto e quadri di ottima fattura attribuiti a Gaetano Gandolfi e al Guercino.

Nel parco adiacente si può accedere ad una chiesina secondaria, una sorta di cantina consacrata, dove in inverno viene celebrata la messa e che al tempo della guerra era adibita a rifugio, mentre sul retro sono visibili i resti di due delle diciassette celle dove vivevano i monaci. Una curiosità: Nella frazione di Eremo di Tizzano risiedono solamente 13 abitanti.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il