1942 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Vivere Casalecchio  >  Casalecchio nella storia  >  Cronologia di Casalecchio di Reno  >  1942 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Cronologia di Casalecchio di Reno – anno 1942


2 giugno - Una piscina…mai nata

Tramontato il bel progetto del lago di Casalecchio ideato dall’ing. Farolfi il successo di pubblico del Lido invita, comunque, a costruire nuove strutture per la balneazione anche per far fronte al drammatico aumento degli annegamenti causati dal greto fangoso e sassoso particolarmente insidioso in quel tratto del Reno. Sollecitato in giugno da una domanda formale dell’Ente Lido il Podestà di Casalecchio, Cav. Luigi Masetti, ne incontra i gestori e, rimasto favorevolmente colpito dalle motivazioni sociali ed economiche, da incarico all’Ing. Com.le Raul Lo Re, di effettuare le opportune verifiche di fattibilità per la costruzione di una grande piscina di circa 8000 mq, quasi un lago, utilizzando la platea sotto la Chiusa Nuova, lo sfioratore costruito dopo la piena del 1893. L’idea è tanto accattivante quanto semplice da realizzare: a valle della platea basterebbe chiudere con un assito mobile di legno il ciglio di caduta in Reno per ottenere un bellissimo specchio d’acqua di forma irregolare, ma simile ad un trapezio, con lo spartiacque a destra ed il muro di ritenuta in sponda sinistra a fare da robuste “spalle” laterali, in alcuni punti irrobustite da rivestimenti in calcestruzzo, e la Chiusa Nuova a monte come comodo scivolo per condurre i bagnanti nell’acqua della piscina. Questa avrebbe un’altezza di 0,75 mt in corrispondenza della base dello scivolo della Chiusa Nuova per salire a 1,70 mt contro il tavolato di legno di chiusura. Una lunghezza massima di 130 mt ed una larghezza media di 85 mt danno un’idea della grandezza della piscina, pari ad una superficie di circa 8000 mq.  Nella piscina si potrebbero svolgere molte attività, dal bagno libero alle gare agonistiche, dai tuffi al canottaggio. Il costante riempimento dell’invaso verrebbe garantito da acqua dell’acquedotto comunale che ha i pozzi nella vicina zona del Cantagallo. Lo sbarramento mobile di legno verrebbe montato il 1 giugno e smontato il 31 agosto così da assicurare alla Chiusa Nuova il ripristino delle sue funzioni di Scaricatore fin dalle prime piene del Reno. Nel periodo estivo, dati alla mano, non si sono mai verificate piene con coinvolgimento dello Scaricatore. Caldeggiato dallo stesso Podestà Cav Masetti, nel novembre 1942 il progetto comincia il suo iter burocratico col coinvolgimento del Prefetto, del Genio Civile ed anche del Federale del Fascio di Bologna affinchè agevoli la strada col Ministero del Lavori Pubblici. Quando ormai le autorizzazioni, tutte con esito positivo, fanno pensare ad un imminente avvio del lavori, giunge inaspettata la risposta del Consorzio di III Categoria alla Chiusa di Casalecchio, un Ente autonomo del Consorzio dal Consorzio della Chiusa ma, fondamentalmente, di sua derivazione, competente proprio per lo Scaricatore di piena. Questo Ente fa eseguire delle perizie all’Ing. Francesco Bassi, particolarmente preoccupato dalle prove statiche della platea per le infiltrazioni dell’acqua della piscina. Nella primavera del 1943 l’Ente, nella sua Assemblea Generale degli Interessati nel Consorzio per l’Opera di III Categoria sospende ogni  giudizio in attesa del benestare del Ministero dei LL.PP con l’impegno ad intervenire direttamente e totalmente alla copertura economica per gli eventuali danni causati dall’acqua della piscina...ma da lì a pochi mesi le preoccupazioni dei casalecchiesi si rivolgeranno altrove: i cambiamenti politici, la guerra “in casa”, le incursioni aeree con i bombardamenti del 1944/45 faranno calare definitivamente il silenzio sulla grande piscina al Lido e, solo in anni recenti, il casuale ritrovamento sul mercato antiquario di una delle copie del progetto, probabilmente circolata fra politici ed amministratori, ha permesso di riscoprire questa curiosa ed ormai dimenticata iniziativa.                                  

Bibliografia ed approfondimenti

L'archivio storico comunale di Casalecchio di Reno : 1798-1965 : inventario / di Alessandra Di Giovanni e Claudia Vasi , Bologna : Provincia di Bologna, Settore cultura, Ufficio istituti culturali, 2003

Lido ieri, Lido oggi : iniziativa promossa dal Comitato per la riapertura del Lido di Casalecchio,  Casalecchio di Reno : il Comune, \1998?!

Lunario casalecchiese  vari anni; 1995-. - [S. l. : s. n., 1995]- (Crespellano : Delta grafiche [poi] Savignano sul Panaro : Tipolitografia  

Guida alla visita della Chiusa di Casalecchio ed al primo tratto del Canale di Reno / Pier Luigi Chierici, Casalecchio di Reno : [realizzazione editoriale a cura di] Casalecchio Insieme Onlus, stampa 2011

Saluti da Casalecchio di Reno : fatti, luoghi e personaggi del suo passato / Vincenzo Paioli Bologna : Ponte nuovo, stampa 1996  


Planimetria di progetto della piscina al Lido di Casalecchio (da Guida alla visita della Chiusa di Casalecchio ed al primo tratto del Canale di Reno, op. cit. in bibliografia) 

Pubblicato il 
Aggiornato il