Coordinamento Volontariato Comunale - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

 Protezione Civile  >  Coordinamento Volontariato Comunale - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

 

header protezione civile1

 

Protezione Civile Casalecchio di Reno

Coordinamento del Volontariato Comunale

 



Il Coordinamento del Volontariato Comunale è uno strumento operativo alle dirette dipendenze dell'Autorità Comunale di Protezione Civile, gestito funzionalmente dal Centro Operativo Comunale, secondo le direttive del Piano di Protezione Civile Comunale ed è anche strumento attivo per lo svolgimento e la promozione, attraverso le prestazioni personali, spontanee e gratuite di personale volontario, delle attività di previsione, prevenzione e soccorso in vista o in occasione di eventi di protezione civile, nonché dell'attività di informazione, formazione e addestramento nella stessa materia.

Ha l'obiettivo di strutturare e gestire in maniera organica gli interventi di tutti i volontari che offrono la propria disponibilità a collaborare con l'Amministrazione Comunale nelle attività di Protezione Civile. Accoglie sia i volontari che intendono aderire come singoli individui sia i volontari che manifestano la propria disponibilità nel seno di Associazioni facenti parte del Coordinamento.

 

I Volontari Associati sono persone iscritte ad Associazioni, aderenti al Coordinamento, che decidono spontaneamente in modo gratuito e volontario, di collaborare nelle attività di prevenzione e soccorso in occasione di eventi di interesse della Protezione Civile Comunale, nonché di partecipare ad attività di informazione alla cittadinanza, formazione e addestramento nella stessa materia.


I Volontari non associati sono persone non iscritte ad Associazioni aderenti al Coordinamento, che decidono spontaneamente in modo gratuito e volontario, in occasione di eventi calamitosi o emergeze di varia natura, di rendersi disponibili a prestare la propira opera per collaborare con la Pubblica Amminsitrazione alla gestione dello stato di crisi. In tali circostanze possono essere inquadrati in Squadre Operative di Volontariato a patto che il loro inserimento non comporti rallentamenti nell'attività di soccorso.


I volontari dovranno porsi a disposizione dell'Autorità Comunale e seguire rigorosamente le disposizioni ad essi impartite sia direttamente sia attraverso le indicazioni del Coordinatore Operativo, dei Vice Coordinatori e dei Capi Squadra senza assumere iniziative autonome che potrebbero causare ritardi alle attività di emergenza o addirittura costituire rischio per l'incolumità dei volontari stessi e/o di terzi. Altre forme di volontariato non organizzato secondo quanto previsto dal presente Piano non saranno ammesse, ciò al fine di garantire, in primis, la sicurezza pubblica e l'incolumità dei singoli volontari, oltre allo svolgimento funzionale e coordinato delle attività predisposte per la gestione ed il superamento dell'emergenza.

 

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il