15 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

 Premio Pippi  >  Premio Pippi 2010 - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

 

 

 

logo pippi

 

Premio Pippi 2010

 


Settima edizione del Premio letterario Pippi

 

La giuria:

Presidente Patrizia De Pasquale, responsabile del settore ragazzi della biblioteca di Scandicci

Carla Ida Salvati, direttrice di "Vita Scolastica" e di "Sesamo"

Fiorella Iannucci, giornalista del Messaggero

Elisabetta Cremaschi, studiosa di letteratura per ragazzi e formatrice

Agata Diakoviez, libraia e organizzatrice di eventi di promozione della lettura

 

 

Vincitrice categoria edite

 

 

mistral

Angela Nanetti con il romanzo "Mistral"

E' un romanzo giocato sui contrasti. Proprio come l'adolescenza, che nel romanzo di Angela Nanetti è seguita e colta nel corpo e nell'anima del protagonista, un ragazzino che abita su un'isola con la sua famiglia, un paradiso terrestre di cui si sente il re e di cui conosce ogni segreto, ogni anfratto. E' lì che nasce Mistral, all'ombra del grande faro, mentre il vento del nord si scatena e il sole affonda all'orizzonte. Angela Nanetti lo segue negli anni, e con lui, tutti i membri della famiglia: Sisco, il padre innamorato del mare, dal carattere ruvido ma capace di grandi tenerezze; Antonia, la madre che tutto scioglie, dissapori e silenzi, e che deciderà di tornare sulla terraferma; i fratellini di Mistral, felici di poter vivere con gli "altri", lontano dall'isola; nonna Quinta, una roccia di certezza e di saggezza...
La famiglia: ecco il punto fermo di Mistral, e del romanzo. E poi c'è Cloe, l'eccentrica ragazzina che arriva sull'isola su una grande, bellissima barca a vela, insieme alla famiglia e ai suoi amici, così diversi per classe, cultura, scelte... Ma non sono le differenze sociali a impedire ai due ragazzi di incontrarsi, di innamorarsi. Rovesciando gli schemi, è Mistral ad aspettare ogni estate la sua Cloe, e sempre con la stessa ostinazione.
Mistral sa essere fedele, nonostante le lettere di Cloe, aspirante pianista, si facciano negli anni più rare, gettandolo ogni volta nella tempesta dei sentimenti. Cloe, così sfacciata e libera, e Ignazia, l'amica di sempre, così silenziosa e coraggiosa...
Sullo sfondo, una terraferma assolata e povera che scopre la televisione, che si ingegna e si prepara per il boom turistico. Un paese dove giunge solo l'eco dei grandi cambiamenti del '68... Un romanzo di formazione, quello di Angela Nanetti e, insieme, una storia intensa e intima che ha il sapore salmastro della crescita, del diventare grandi. Su tutto, una scrittura limpida che sa scavare in profondità e che tutto raccoglie, conchiglie e pezzi di un naufragio.



 

 

Categoria inedite

Nessuno degli inediti è stato ritenuto meritevole. La letteratura per ragazzi deve sempre avere un livello letterario e linguistico "alto" e "audace" tale da poter proporsi come strumento di crescita individuale e collettivo.
Una letteratura di consumo, che non convolge e non genera coinvolgimento, resta una sterile celebrazione dell'autore. Leggere per crescere è un impegno per i ragazzi, che devono poter contare sulle scelte che passano attraverso gli adulti.

Pubblicato il 
Aggiornato il