Formazione civile - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

 LInFA - Luogo per Infanzia Famiglie Adolescenza  >  Formazione civile - ::: COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (BO):::

Formazione civile

CCRR - Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze del Comune di Casalecchio di Reno è supervisionato dal Servizio LInFA, a cui è possibile rivolgersi per eventuali informazioni.
 
Servizio Civile
Il servizio LInFA elabora e promuove diversi progetti di servizio civile sul territorio di Casalecchio aderendo a:
Servizio Civile Regionale: rivolto ai giovani dai 18 ai 29 anni per progetti della durata massima di 11 mesi. Vi si accede presentando domanda durante il bando di selezione che viene pubblicizzato sul sito web dell’Ente nel periodo indicato dalla Regione.
Servizio Civile 14-19 anni: rivolto ai giovani dai 14 ai 19 anni si svolge per 35 ore complessive durante l'anno scolastico o nel periodo estivo in orari da concordare.  Gli istituti scolastici possono riconoscere crediti formativi per l'esperienza. Si accede consultando l'elenco dei progetti e compilando la scheda di adesione (firmata da un genitore per i minorenni).
Garanzia Giovani: rivolto ai giovani dai 18 ai 29 anni che non studiano e non lavorano offre progetti della durata massima di 11 mesi. Vi si accede con l’iscrizione al sito nazionale  Garanzia Giovani
Coordinamento Provinciale Enti Servizio Civile di Bologna
Raccoglie le richieste dei giovani e li mette in contatto con gli Enti ospitanti. Si possono richiedere maggiori informazioni sui contenuti dei progetti e su come accedere ai progetti di servizio civile.
Contatti: 051/6599261 - invia email serviziocivilebologna@gmail.com
 
Aula dei ricordi
Ubicata nella scuola primaria Carducci, l'Aula dei ricordi è uno spazio contenente arredi, materiali e documenti storici attestanti il contesto storico e tutti quegli aspetti che concretizzano e tratteggiano la storia dell'educazione nel nostro Paese. Avvalendosi di fonti storiche e sociali l'Aula rappresenta uno strumento di conoscenza e approfondimento per la ricostruzione del passato del nostro territorio, a disposizione delle scuole e della città. Il progetto, realizzato in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bologna e la Biblioteca C. Pavese, prevede la realizzazione di attività di ricerca, eventi di comunicazione e laboratori per le scuole.
La memoria e la storia della Scuola a Casalecchio di Reno
Il percorso didattico e di ricerca-formazione, svolto nel 2012 valutato quale esempio di "buona pratica" di cittadinanza attiva compiuta attraverso la valorizzazione del patrimonio scolastico è stato presentato con un Poster il 12 maggio 2016 a Marsiglia, nell'ambito del Progetto europeo Erasmus Plus School Territory Environment Pedagogy STEP (Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un’alleanza tra scuola e territorio) dalla professoressa Mirella D'Ascenzo dell'Università di Bologna. Il Poster ha riscosso particolare successo tra gli esperti europei di cittadinanza attiva (proff. Audigier, Panissal) e delle Università di Siviglia, Marsiglia, Milano e Locarno coinvolte nel Progetto STEP, e viene presentato nuovamente a ottobre 2016 a Bologna all'interno della Festa Internazionale della Storia.
Progetto europeo STEP (n. 2015-1-IT02-KA201-015190)
Poster di Mirella D'Ascenzo per Progetto europeo STEP - Marsiglia maggio 2016
 
Azzardo: se questo è un gioco... 
Per contrastare  il rischio ludopatia sin dall'adolescenza, con un progetto innovativo a livello metropolitano avviato dall'Azienda USL di Bologna, si è costituita una rete tra Comune di Casalecchio di Reno, ASC InSieme e LInFA che coinvolge tre istituti superiori del nostro territorio e uno di Sasso Marconi.
Per l'anno 2015/2016 aderiscono in particolare il Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci e l'Istituto Alberghiero Scappi. Sono in programma interventi formativi per i docenti, percorsi di “educazione tra pari”, attività soprattutto nelle classi prime, seconde, terze
Fra di essi anche la conferenza-spettacolo Fate il nostro gioco, che è anche la campagna di informazione sulla matematica del gioco d’azzardo ideata dal matematico Paolo Canova e dal fisico Diego Rizzuto che svela le regole, i piccoli segreti e le grandi verità dietro al fenomeno del gioco d'azzardo in Italia.
Scheda progetto Azzardo: se questo è un gioco...
Locandina conferenza-spettacolo Fate il nostro gioco
FAQ sul gioco d'azzardo
Video La classifica delle probabilità
 
Cittadini attivi - Amico Vigile
Il progetto Amico Vigile ha promosso e sostenuto la costituzione di un'Associazione di volontariato partecipe che, assieme alle forze di Polizia Locale, mette in atto azioni per la sicurezza della mobilità cittadina. Una collaborazione costante tra i volontari e i servizi dell'Amministrazione Comunale che si occupano di mobilità urbana, politiche educative e polizia locale per  incrementare il servizio di sorveglianza davanti alle scuole e favorire lo sviluppo e l'utilizzo di percorsi protetti casa-scuola, interagendo con altri interventi dell'Amministrazione sul tema della sicurezza e della mobilità, nonchè quello di aumentare lo spirito di cittadinanza attiva e rafforzare il senso civico come comunità.
 
WOW - WhO am I, Who are you: European citizenship and intercultural dialogue 
Progetto di cittadinanza europea finanziato dall'Unione Europea sul programma Europa per i cittadini. Avviato a gennaio 2014, il progetto si è concluso con l'evento finale ospitato a maggio 2015 dai partner italiani e con l'elaborazione degli strumenti di disseminazione: Vademecum per la cittadinanza inclusiva, DVD e CD contenenti rispettivamente la testimonianza degli eventi e delle conclusioni condivise e i documenti ufficiali di progetto.Il progetto ha avuto come obiettivi principali:
- lo sviluppo di un network tra i comuni partner sui temi della cittadinanza europea, dell'integrazione e del dialogo interculturale, attraverso il coinvolgimento di giovani tra i 15 e i 30 anni
- l'avvio di un confronto sui diritti e doveri dei cittadini nei paesi partner e in Europa, con riferimento alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea
- l'individuazione e la condivisione di buone pratiche di integrazione e dialogo interculturale
- il coinvolgimento dei giovani per stimolare la loro partecipazione pro-attiva sui temi della cittadinanza inclusiva e del dialogo interculturale.
Il tema è particolarmente rilevante per i giovani coinvolti, sia nativi dei vari paesi che stranieri anche di seconda generazione, studenti delle scuole superiori ma anche universitari, lavoratori, membri di associazioni e gruppi informali locali.
I gruppi di lavoro a livello locale hanno analizzato i principi e i valori che regolano la cittadinanza del loro paese e le buone pratiche di integrazione e di dialogo interculturale realizzate dalle Amministrazioni comunali per confrontarle con le esperienze dei partner durante i meeting internazionali.
Leggi la news sul portale del Comune  - Scheda del progetto
 
Road to 2020: uniti nella differenza
Obiettivo generale del progetto Road to 2020 è stato quello di sviluppare un modo innovativo per insegnare l'Unione Europea ai giovani, attraverso un approccio che garantisse la partecipazione attiva degli studenti: sono infatti stati loro stessi a "tradurre" le conoscenze acquisite con la creazione di prodotti video. Obiettivo specifico è stato quello di rendere il concetto di cittadinanza europea comprensibile e accessibile a giovani studenti al fine di favorire il senso di appartenenza all'Unione Europea e la partecipazione attiva alla costruzione dell'Unione.
Ascolta il podcast dedicato di Circuito Linfatico su Blogos Web Radio 
 
Philosophy for Children
Ideato da Matthew Lipman, Philosophy for Children è un progetto educativo che fa della filosofia una pratica di comunità, in cui vengono utilizzati il dialogo e la condivisione delle idee e delle esperienze in vista della produzione di un senso comune.
Attraverso la pratica filosofica è incrementata l'abilità al ragionare, alla formazione dei concetti e all'indagine logica intorno al significato dei problemi. Uno degli obiettivi principali del progetto è stato quello di rafforzare le competenze di dialogo delle ragazze e dei ragazzi al fine di  promuovere un’inclinazione favorevole all’atteggiamento democratico e di condivisione nei confronti degli altri.
Documentazione dei laboratori
Ascolta il podcast dedicato di Circuito Linfatico su Blogos Web Radio 
Pubblicato il 
Aggiornato il